Ciclone Eloise in Mozambico: danni anche a strutture sanitarie

  • Catastrofe naturale
  • Mozambico
Ciclone Eloise in Mozambico: danni anche a strutture sanitarie
  • Catastrofe naturale
  • Mozambico

Lo scorso 22 gennaio il ciclone tropicale Eloise si è abbattuto sulla provincia centrale di Sofala, in Mozambico, con forti raffiche di vento fino a 150 Km/h e piogge.

Si stima che più di 32.000 famiglie siano state colpite, più di 1.000 case distrutte e 136.755 ettari di terra inondati. Circa 6.800 persone sfollate nei centri di accoglienza a Sofala e Manica.

Il nostro team sta valutando i danni. Nonostante l’accesso alle strade principali di Beira rimanga per lo più libero, i 200 mm di pioggia che hanno inondato la città hanno danneggiato edifici, tra cui alcune strutture sanitarie, e causato interruzioni all’elettricità.

Stiamo lavorando senza sosta per affrontare i problemi più urgenti. Stiamo riparando i tetti dei due ospedali a Beira, dove forniamo cure contro l’HIV, che sono stati distrutti da Eloise e stiamo valutando i bisogni nelle comunità più isolate

Condividi con un amico