Due mesi di interventi chirurgici in Siria

  • Siria

A metà agosto, MSF ha accolto più di 300 pazienti e realizzato 150 interventi chirurgici. Le ferite, collegate soprattutto alla guerra, sono causate dalle esplosioni causate dai colpi dei carri armati e dai bombardamenti. Sono inoltre numerosi i pazienti feriti per i colpi sparati da armi. La maggior parte dei pazienti sono uomini, il 20% circa bambini o ragazzi con meno di 20 anni e per il 5 e il 10% si tratta di donne. Secondo l’équipe medica, per i due terzi delle operazioni realizzate si è trattato di interventi chirurgici d’emergenza.

La sopravvivenza di questo progetto è a rischio. In un contesto di guerra in cui MSF interviene senza il consenso delle autorità ufficiali siriane, l’evoluzione dei combattimenti, le difficoltà di approvvigionamento e le restrizioni che hanno i feriti per raggiungere il nostro ospedale, minacciano costantemente le attività.

Considerata la violenza presente oggi in Siria, le cure fornite dalle équipe nazionali e internazionali di MSF sono limitate. Questa assistenza è almeno essenziale alla sopravvivenza dei feriti curati all’ospedale. Secondo gli operatori umanitari di MSF – Anna, Kelly e Brian – i cui racconti sono contenuti nel dossier “Siria, due mesi di interventi chirurgici”, i pazienti, così come il tipo di ferite curate dalle nostre équipe chirurgiche, testimoniano l’utilizzo di artiglieria pesante e la violenza di una guerra che non risparmia i civili.

Oltre a questo progetto chirurgico, MSF interviene in Siria con distribuzioni di materiale medico e di medicinali. Nonostante le difficoltà di accesso, MSF è pronta a intervenire per assistere tutte le vittime del conflitto e a continuare a estendere le proprie attività in Siria e nei paesi limitrofi. Attualmente, MSF accoglie una cinquantina di feriti siriani ogni mese nel suo programma di chirurgia ricostruttiva a Amman, Giordania. MSF interviene anche per fornire assistenza sanitaria di base e supporto psicologico ai rifugiati siriani in Libano. Il budget delle diverse sezioni di MSF per i progetti in Siria è di oltre 5 milioni di euro.

 

Il dossier per la stampa “Siria, due mesi di interventi chirurgici”, è disponibile on line in francese o in inglese.

Lascia un Commento

Condividi con un amico