L accordo sui farmaci siglato stamattina dall OMC contribuirà ben poco ad assicurare l accesso ai farmaci nei paesi in via di sviluppo.

  • Accesso ai farmaci

Ginevra, 30 agosto 2003– L'accordo siglato stamattina all'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC), pubblicamente annunciato come soluzione per rendere accessibili i farmaci ai Paesi più poveri, non fornisce in realtà nessuna soluzione viabile, secondo Medici Senza Frontiere(MSF) e Oxfam.

"L'accordo di oggi è stato pensato per favorire gli Stati Uniti e le compagnie farmaceutiche occidentali," commenta
Ellen 't Hoen di MSF. "Sfortunatamente, favorisce ben poco i pazienti poveri. Le regole globali sui brevetti continueranno a far aumentare i prezzi dei medicinali."

Le intenzioni originali del dibattito erano di facilitare la fornitura di farmaci generici a basso costo per i Paesi in via di sviluppo. In realtà questo accordo ha moltiplicato gli ostacoli legali, economici e politici alla produzione e all'esportazione di farmaci generici per il futuro. Le nuove richieste sulle quali gli Stati Uniti hanno tanto insistito,
aggiungono uno strato di incertezza che lascia i Paesi in via di sviluppo vulnerabili ad eventuali pressioni per non usare il sistema.

"Oggi, i Paesi possono usare le licenze obbligatorie per importare, dato che sono disponibili sul mercato mondiale forniture di versioni generiche di molti farmaci," dice Céline Charveriat di Oxfam. "Quello che i Membri dell'OMC non sembrano aver considerato è che il pesante sistema che stanno instaurando non fa niente per assicurare che la produzione di generici continui in futuro. Al contrario, i Paesi in via di sviluppo avranno poche alternative ai prezzi astronomici e al lungo monopolio dei medicinali di marca delle compagnie farmaceutiche."

Ieri, oltre venti Paesi in via di sviluppo hanno espresso preoccupazione su questo testo. Oggi, sono stati sottoposti a fortissime pressioni per adottarlo. Ma questo deludente risultato non deve impedire ai Paesi di prendere immediatamente le misure necessarie, permesse all'interno delle leggi sui brevetti dell'OMC, per poter accedere a farmaci a basso costo e salvare così delle vite.

Per maggiori informazioni:

Chiara Bannella – ufficio stampa MSF – 320 0108739
OXFAM Amy Barry +44 79 8066 4397
Céline Charveriat +41 79 668 6477
MSF Ingrid Cox +41 78 897 2401
 

Lascia un Commento

Condividi con un amico