MSF conferma l arresto del primo uomo sospettato dell omicidio dei 5 colleghi in Afganistan avvenuto nel giugno del 2004.

  • Afghanistan

Il governo afgano ha informato MSF che la persona sospetta è stata arrestata la settimana scorsa e portata a Kabul. Il governo ha confermato, inoltre, che l’assassinio dei nostri colleghi sarà uno dei maggiori capi d’accusa contro il presunto colpevole.
MSF spera che questi provvedimenti siano parte di una più completa attività di indagine dei motivi che stanno dietro al crimine commesso e la persecuzione di coloro che sono coinvolti. MSF ha sollevato il problema molte volte negli anni passati, e più di recente durante la visita del presidente afgano Karzai in Belgio, lo scorso maggio. Nell’indagine da parte delle autorità afgane il governo conclude che altre persone sono coinvolte nell’esecuzione del crimine e che questi individui saranno portati a giudizio. MSF aspetta ulteriori sviluppi del caso e spera che l’indagine darà alle famiglie dei nostri colleghi uccisi e a MSF risposte, da lungo attese, sulle ragioni che stanno dietro al crimine.

Lascia un Commento

Condividi con un amico