MSF supporta lo staff medico di Baghdad 2

  • Iraq

Baghdad, domenica 23 marzo 2003.
La notte scorsa, il team di Medici Senza Frontiere (MSF) ha raggiunto lo staff dell'al-Kindi General Hospital (nord-est di Baghdad con circa 250 posti letto) per offrire il proprio supporto medico. Al-Kindi è stato designato come uno degli ospedali in grado di assistere persone ferite, e, fin'ora, l'ospedale è stato in grado di fronteggiare la situazione e di rispondere ai bisogni della popolazione.

Il chirurgo di MSF, l'anestesista e il medico esperto in medicina d'urgenza continueranno a fornire il proprio supporto durante i prossimi giorni nell'eventualità che possa esserci bisogno di maggiore assistenza medica

Il team di MSF ha donato del proprio materiale, comprese attrezzature chirurgiche, come set per la stabilizzazione di fratture, antibiotici. Un kit d'emergenza con materiale sufficiente per curare 150 feriti e fasce per curare gravi ustioni verranno fornite da MSF se necessario. MSF spera di poter inviare altro materiale da Amman, Giordania.

A Baghdad è presente un team di MSF composto da 6 volontari internazionali provenienti da Italia, Francia, Austria, Norvegia, Sudan, e Algeria.

Lascia un Commento

Condividi con un amico