Pakistan Medici Senza Frontiere ha distribuito beni di prima necessità a 35mila sfollati nel distretto di Kurram

  • Pakistan

Nelle ultime due settimane, Medici Senza Frontiere (MSF) ha distribuito beni di prima necessità ad oltre 35.000 sfollati nel distretto di Kurram, nella regione del Federally Administreted Tribal Area (FATA).

“Circa 35.000 persone sono fuggite verso il distretto di Kurram e si sono raccolte dentro e intorno la città di Sadda,” dichiara Tommaso Fabbri, coordinatore del progetto di MSF. “La maggior parte di questi sfollati, tra cui donne, bambini e uomini, si sono sistemati presso le famiglie della città che vivono a loro volta in condizioni difficili e non possono far fronte a nuovi arrivi ancora a lungo”, continua Fabbri. “Altri hanno affittato case o vivono nelle scuole, alcuni di loro alloggiano negli insediamenti utilizzati in passato dai profughi afghani. Le loro condizioni di vita sono molto difficili considerando anche che fuggono da un conflitto”.

In nove giorni le equipe di MSF hanno distribuito beni di prima necessità a 3.400 famiglie sfollate nella zona di Sadda e di Alizai. I kit erano composti da sapone, secchi, coperte, e oggetti per cucinare. Cibi calorici e biscotti ricchi di vitamine sono stati distribuiti ad ogni donna incinta o con neonati. “La principale difficoltà per noi era di organizzare in modo efficiente una distribuzione in una zona dove il coprifuoco limita drasticamente i movimenti del nostro team”, aggiunge il coordinatore del progetto. “Il nostro team ha operato in un contesto difficile, siamo stati costretti a ritardare la nostra distribuzione per diversi giorni a causa dei combattimenti nei pressi di Sadda”.

La maggior parte degli sfollati in questa zona non riesce nemmeno a pensare alla fine di questa difficile situazione, mentre proseguono gli scontri nei loro villaggi e il cibo scarseggia. “La situazione nei loro villaggi rimane incerta”, dice un membro del team che ha preso parte alla distribuzione. “Ci hanno detto che alcuni famigliari sono rimasti in paese per prendersi cura della casa e che hanno perso i contatti con loro da giorni.”

MSF lavora nel Kurram dal 2004 ed è l’unica organizzazione medica internazionale che fornisce assistenza sanitaria gratuita, con una presenza permanente nella zona. MSF offre assistenza medica in un ambulatorio pediatrico nonché assistenza materno infantile negli ospedali di Sadda e Alizai. In seguito all’afflusso di famiglie sfollate, il numero delle consultazioni pediatriche è notevolmente aumentato da 1.200 al mese a 1.200 a settimana. Per aumentare la nostra capacità di risposta alle crescenti esigenze mediche, altri due medici di MSF hanno già raggiunto il team a Sadda, mentre altro personale medico li raggiungerà nelle prossime settimane. Le equipe di MSF hanno inoltre effettuato visite mediche a Peshawar e Charsadda alle famiglie sfollate provenienti dal Kurram.

Dal 1998 MSF ha fornito assistenza medica ai pakistani e ai profughi afghani vittime dei conflitti armati e delle calamità naturali acuiti dello scarso accesso all’assistenza sanitaria. MSF lavora attualmente in Pakistan nelle regioni di Nwfp, FATA, e Balochistan. Per il suo lavoro in Pakistan MSF si finanzia esclusivamente con le donazioni private e non accetta fondi da alcun governo.
 

Lascia un Commento

Condividi con un amico