Repubblica Democratica del Congo

  • Malnutrizione
  • Repubblica Democratica del Congo

Bunia, 11 luglio 2003 – L'organizzazione umanitaria internazionale Medici Senza Frontiere (MSF) ha oggi annunciato l'invio di quattro aerei cargo con aiuti umanitari d'emergenza diretti alla città di Bunia, il capoluogo dell'Ituri (Nord-est della Repubblica Democratica del Congo). I quattro aerei porteranno 50 tonnellate di beni di soccorso, tra cui biscotti ad alto contenuto energetico, latte iperproteico, plumpy nuts, teloni di plastica per la costruzione di rifugi e attrezzature per realizzare un centro nutrizionale terapeutico per il ricovero di 500 bambini gravemente malnutriti.

MSF ha allestito un ambulatorio per le famiglie provenienti da Bunia in uno dei punti d'accesso alla città, dove fornisce assistenza di primo soccorso. I pazienti in gravi condizioni vengono trasferiti all'ospedale gestito da MSF. Secondo le testimonianze degli operatori di MSF, le persone che ritornano a Bunia sono esauste, molte sono malate, ferite e numerosi bambini sono gravemente malnutriti.

La maggior parte delle famiglie che ritornano a Bunia (fuggite dalla città durante gli scontri dello scorso maggio), arrivano dai villaggi vicini in cerca di assistenza e protezione. Ora fuggono da scontri sporadici e dal permanente stato d'insicurezza. Il loro numero cresce giorno dopo giorno e le loro condizioni sanitarie e nutrizionali richiedono un'azione urgente. MSF continua a non poter accedere a queste zone fuori Bunia.

Da metà maggio, MSF gestisce un ospedale con 70 posti letto. Il team di MSF a Bunia è composto da dieci volontari internazionali e 104 collaboratori locali, di cui 42 sono medici.

Lascia un Commento

Condividi con un amico