Terremoto in Cile

Dieci giorni dopo il terremoto di magnitudo 8.8 che ha colpito il Cile centrale, le equipe di Medici Senza Frontiere che sono intervenute, stanno concentrando i loro sforzi sui bisogni più urgenti a partire dal sostegno alle strutture sanitarie dove sono stati ricoverati un gran numero di pazienti negli ultimi giorni. In particolare si sta lavorando per ristabilire i servizi di assistenza sanitaria di base e psicologica alla popolazione colpita, inoltre le equipe di MSF stanno provvedendo alla distribuzione di beni di prima necessità.

Gli operatori di MSF hanno distribuito materiale medico agli ospedali che si trovano nelle regioni di Maule e Bío Bío tra le più colpite del paese. MSF ha inoltre allestito un sistema di cliniche mobili nella zona costiera del Maule che è stata colpita da enormi ondate provocate dal terremoto e nella regione nell’entroterra di Curepto. Inoltre un team composto da due medici di MSF sta fornendo assistenza medica e farmaci nell’isola di Santa María dove manca personale medico a supporto della popolazione locale.

MSF ha commissionato la produzione di 3.000 kit sanitari da distribuire ed è in attesa dell’arrivo di un aereo da Panama contenente altri 2.000 kit sanitari (a beneficio di 25.000 persone) con 2.000 teli di plastica che possono essere utilizzati per allestire ricoveri temporanei. Altri kit medici progettati specificamente per le catastrofi, con farmaci e forniture mediche, arriveranno nelle prossime ore dalla Colombia.

Sin dal suo arrivo in Cile, il personale di MSF è stato in costante contatto con le autorità cilene per raccogliere informazioni circa lo stato delle strutture sanitarie del paese. Le equipe di MSF basate nelle città di Talca e Concepción stanno coordinando la distribuzione di materiale di soccorso nelle zone circostanti.

Le equipe di MSF sul terreno sono rimaste impressionate dalla solidarietà della popolazione cilena: molti medici e psicologi stanno svolgendo lavoro volontario, mentre altri si stanno adoperando per la raccolta di cibo e vestiti da distribuire ai loro connazionali colpiti.

Attualmente, il team di MSF in Cile è composto da 18 operatori umanitari tra cui medici, psicologi, infermieri e logisti.

Lascia un Commento

Condividi con un amico