Il fotografo

  • Afghanistan

Il fotografo Didier Lefèvre parte al seguito di un’équipe di Medici Senza Frontiere diretta nell’Afghanistan dilaniato dalla guerra tra sovietici e mujaeddin. L’obiettivo è individuare un sito dove allestire un ospedale. Una missione che segnerà la sua vita.

Il lettore segue la storia attraverso gli occhi del fotografo che, come lui, non sa nulla del mondo in cui viene paracadutato e gradualmente cade sotto l’incantesimo dell’Afghanistan.

Da quel viaggio di quattro mesi Lefèvre tornò con più di 4mila scatti in bianco e nero, ma solo poche immagini all’epoca furono pubblicate dai giornali. Il disegnatore Emmanuel Guibert, suo amico d’infanzia, ha ascoltato il suo racconto, ha usato le foto come vignette e ha riempito i vuoti della narrazione tra uno scatto e l’altro con sequenze a fumetti, basate sui ricordi di Lefèvre e sulla registrazione dei suoi commenti a ogni immagine.

Il risultato? Un eccezionale reportage grafico, in cui fotografia e fumetto dialogano e si mescolano accostati con grande equilibrio e senso del ritmo del racconto.

Lascia un Commento

Condividi con un amico