INTERVENIRE A OGNI COSTO? Negoziati umanitari: l’esperienza di Medici Senza Frontiere

In occasione del nostro 40° anniversario, nel 2011, abbiamo deciso di svelare, attraverso la propria esperienza, quali sono i compromessi umanitari che un’organizzazione come MSF deve affrontare quotidianamente.

Ripercorrendo l’evoluzione delle ambizioni, degli ostacoli e delle manovre politiche che hanno permesso o meno di superarli, questo libro intende contribuire al dibattito sulle pratiche e gli obiettivi dell’azione umanitaria contemporanea. In questo libro si affronta uno degli aspetti fondamentali che garantiscono a un’organizzazione umanitaria di poter accedere alle popolazioni in pericolo: la politica del compromesso.

Raggiungere le popolazioni vulnerabili in alcuni contesti, in particolare in quelli di conflitto come in Afghanistan, in Sudan, in Somalia, nello Sri Lanka, è spesso difficile e richiede dei compromessi con le autorità locali, con i vari gruppi armati e gli eserciti.
Per la prima volta, è possibile entrare nel dibattito vivo all’interno di MSF e conoscere le difficoltà, i dilemmi, le scelte, i compromessi necessari a raggiungere le persone che hanno bisogno di essere curate, mantenendo fede ai principi di indipendenza, imparzialità e neutralità.

 

Lascia un Commento

Condividi con un amico