La crisi politica ed economica in Venezuela si è deteriorata nel 2018, causando un forte peggioramento del tenore di vita e spingendo centinaia di migliaia di persone a partire verso altri Paesi del Sud America, in particolare la Colombia.

Abbiamo ampliato le nostre attività nella capitale, Caracas, ancora considerata una delle città più violente del mondo.1 Abbiamo lavorato con organizzazioni locali e istituzioni pubbliche per fornire assistenza medica e psicologica alle vittime di violenza urbana e sessuale nei municipi di Libertador e Sucre, segnalando i casi che richiedevano ulteriori trattamenti, assistenza legale e assistenza sociale.

Auspichiamo che la violenza sessuale sia considerata un’emergenza medica e sia trattata in modo completo. A tal fine, durante l’anno abbiamo formato il personale di ospedali e centri sanitari su come ricevere e assistere le vittime di violenza sessuale e abbiamo condotto campagne di sensibilizzazione in diversi quartieri.

Abbiamo offerto assistenza medica e psicologica alle persone colpite dalle alluvioni a Caicara del Orinoco e Churuguara, e sostenuto la preparazione alle emergenze negli ospedali di tutto il Paese. Abbiamo contribuito ad attrezzare le sale di pronto soccorso, formato il personale per far fronte agli afflussi di massa di massa e fornito primo soccorso psicologico alla difesa civile e ai gruppi di soccorso volontario.

Il nostro progetto di assistenza medica e psicologica per i giovani a Maracaibo è terminato a marzo a causa delle difficoltà di rinegoziazione dell’accordo con lo Stato di Zulia, ma abbiamo continuato a supportare il programma nazionale sulla malaria a Sifontes, un’area mineraria con il più alto numero di casi segnalati nel Paese. Le nostre attività comprendono diagnosi e trattamento della malaria, promozione della salute e controllo dei possibili vettori di contagio.

Nel 2018, abbiamo anche avviato delle attività oltre confine, nella città brasiliana di Boa Vista, fornendo assistenza sanitaria mentale, sostenendo miglioramenti idrici e fognari nei rifugi e cercando di migliorare l’accesso alle cure mediche, poiché le strutture sanitarie locali lottano per far fronte anche al numero crescente di pazienti che arrivano dal Venezuela.

  • 2015 anno del primo intervento di MSF nel Paese
  • 2.7 mila sessioni di supporto psicologico individuale
  • 190 pazienti trattati dopo episodi di violenza sessuale

Le nostre principali attività in Venezuela

  • Salute mentale

    Con l’espressione salute mentale si fa riferimento a uno stato di benessere emotivo e psicologico nel quale l’individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali, esercitare la propria funzione all’interno della società, rispondere alle esigenze quotidiane della vita di ogni giorno.

    Scopri di più
  • Violenza sessuale

    La violenza sessuale può avvenire in qualsiasi società e contesto. La destabilizzazione provoca spesso un aumento dei livelli di violenza, compresa quella sessuale.

    Scopri di più

Condividi con un amico