SUDAFRICA: Storica decisione per agevolare l accesso ai farmaci.

  • Accesso ai farmaci
  • Sudafrica

Cape Town, 17 ottobre 2003 – L'organizzazione umanitaria internazionale Medici Senza Frontiere (MSF) accoglie con grande soddisfazione la decisione senza precedenti adottata ieri (16 ottobre) dalla Commissione per la concorrenza del Sudafrica che ha condannato due multinazionali per aver praticato prezzi eccessivi sui farmaci anti-Aids (antiretrovirali – Arv) e per aver abusato dei brevetti farmaceutici limitando l'accesso ai medicinali essenziali per prolungare la vita dei malati.

MSF si congratula anche con la Treatment action campaign (TAC) e con gli altri soggetti ella società civile sudafricana e internazionale che, un anno fa, hanno promosso la causa contro la Glaxo Smith Kline (GSK) e la Boehringer Ingelheim (BI).

L'inaccessibilità dei prezzi dei farmaci antiretrovirali ha provocato un'enorme quantità di decessi evitabili in Sudafrica dove si stima che almeno 600 persone muoiano ogni giorno a causa dell'Hiv/Aids.

Con questa decisione storica la Commissione per la concorrenza del Sudafrica (organismo incaricato di decidere sulle controversie in materia di pratiche commerciali abusive) permette di compire un grande passo in avanti nella lotta per il superamento delle barrire che ostacolano l'accesso ai farmaci, favorendo la disponibilità di medicinali generici equivalenti a quelli di marca, ma molto meno costosi. Dal 2001 a oggi la concorrenza dei generici si è dimostrata lo strumento più efficace per l'abbassamento dei prezzi dei farmaci essenziali.

"La decisine della commissione sudafricana rappresenta un chiaro esempio di come le regole fissate dall'Organizzazione mondiale del Commercio con la Dichiarazione di Doha del 2001 possono essere interpretate e applicate in modo da garantire un più equo accesso alle terapie – ha detto Eric Goemaere, capo-missione di MSF in Sudafrica -. Ora il Governo Sudafricano dovrà dimostrare che faceva sul serio quando quest'estate ha annunciato un programma pubblico e gratuito per garantire l'erogazione dei farmaci a tutti i 500mila sudafricani che ne hanno bisogno. Il Governo potrà trarre vantaggio dalla decisione appena adottata dalla Commissione per la concorrenza utilizzando i farmaci più economici disponibili sul mercato. Nonostante gli annunci di consistenti sconti da parte delle multinazionali, infatti, i generici rimangono i farmaci più economici".

La decisione della Commissione per la concorrenza del Sudafrica risulta particolarmente efficace perché apre le porte alla concorrenza dei generici senza imporre accordi preventivi o autorizzazioni da parte delle multinazionali che detengono i brevetti sui farmaci anti-Aids. La recente pronuncia facilita, inoltre, la realizzazione di "combinazioni a dose fissa" che renderanno molto più facile l'erogazione dei farmaci anche in contesti di estrema povertà.

Con questo passo il Sudafrica si pone come un modello per gli altri Paesi in via di sviluppo dimostrando che è possibile adottare politiche che pongano davvero la protezione della salute al di sopra di ogni altro interesse.

Medici Senza Frontiere, fondata a Parigi nel 1971, è un'organizzazione umanitaria indipendente di soccorso medico che fornisce assistenza medica e umanitaria alle vittime di guerre, esodi, catastrofi, senza discriminazione alcuna. Nel 1999, MSF è stata insignita del Premio Nobel per la Pace e ha dedicato i fondi ricevuti a una Campagna per l'accesso ai farmaci essenziali.

Per ulteriori informazioni:
Chiara Bannella
Tel. 06/44869233 – 335/8489761
e-mail: ufficiostampa1@msf.it

Lascia un Commento

Condividi con un amico