In Malawi lavoriamo per migliorare l’assistenza ai pazienti affetti da HIV, in particolare agli adolescenti e ad altri gruppi vulnerabili.

Dagli anni ’90, quando l’epidemia di HIV era al suo apice nel Paese, la situazione in Malawi è migliorata considerevolmente, ma resta ancora del lavoro da fare. Secondo le Nazioni Unite, la prevalenza dell’HIV è scesa da una stima del 14,2% nel 2003 al 9,2% nel 2016.

A metà del 2017, 714.691 persone sieropositive assumevano una terapia antiretrovirale permanente. Eppure, in Malawi l’HIV rimane la principale causa di morte tra gli adulti e ci sono ancora circa 28.000 nuovi casi ogni anno. I progressi compiuti dipendono fortemente dai finanziamenti internazionali e vi è una grave mancanza di personale sanitario qualificato.

HIV negli adolescenti e malati di AIDS a Chiradzulu

A Chiradzulu, stiamo completando i quattro anni previsti per il passaggio delle nostre attività sull’HIV al Ministero della Salute. Nel 2016, i nostri studi hanno mostrato lacune nel rilevamento e nella gestione tempestiva dei pazienti che hanno fallito la terapia per l’HIV di prima e seconda linea e hanno evidenziato che solo il 30 per cento degli adolescenti assumeva un trattamento efficace.

Stiamo quindi sviluppando attività specifiche volte a migliorare la gestione di questi pazienti e la loro adesione al trattamento. Tali attività includono la creazione di servizi completi e multidisciplinari per adolescenti, pazienti che hanno difficoltà a seguire la terapia o quelli che non rispondono al trattamento.

Prevenzione e trattamento precoce del cancro cervicale

Il Malawi ha il tasso più alto di cancro cervicale al mondo, con circa 75 donne su 100.000 colpite ogni anno. Tuttavia, solo il 10-20% delle donne a livello nazionale si sottopone a screening precoce e la vaccinazione preventiva non è implementata. Stiamo sviluppando un progetto completo nella città di Blantyre e nel distretto di Chiradzulu, comprensivo di screening e trattamento delle lesioni pre-cancerose, vaccinazione contro il papillomavirus umano, trattamento del cancro cervicale e cure palliative.

Migliorare l’assistenza per l’HIV e la tubercolosi (TB) a Nsanje

Tramite il cosiddetto modello “Nsanje HIV TB District Support”, supportiamo il servizio sanitario distrettuale, carente di fondi, a rafforzare il coordinamento, colmare lacune critiche (per quanto riguarda, ad esempio, il personale e le forniture di farmaci) e migliorare i servizi per HIV e TB. Le nostre équipe affiancano il personale sanitario nell’ospedale di Nsanje e in 14 centri sanitari. Per ridurre la mortalità correlata all’HIV, rivolgiamo particolare attenzione ai pazienti affetti da HIV avanzato, dalla diagnosi precoce al miglioramento delle cure nell’ospedale di riferimento.

Assistenza completa agli operatori del sesso

Come parte del progetto sul “corridoio transnazionale lungo le rotte di trasporto” tra il Malawi e il Mozambico, forniamo servizi completi per HIV, TBC e salute sessuale e riproduttiva, per camionisti e operatori del sesso in cliniche dedicate a Mwanza, Zalewa, Dedza e Nsanje.

Progetto carcerario

Nelle prigioni di Chichiri e Maula, forniamo un pacchetto di screening e assistenza sanitaria di base per l’HIV e la Tubercolosi, oltre a migliorare i servizi idrici e igienico-sanitari per i detenuti. Il modello è accettato come esempio di migliore prassi e chiediamo che sia implementato a livello nazionale e si affronti l’eccessivo sovraffollamento e la malnutrizione nelle prigioni.

  • 1986 anno del primo intervento di MSf nel Paese
  • 30 mila pazienti hanno iniziato la terapia antiretrovirale
  • 1.000 pazienti hanno iniziato la terapia per la Tubercolosi

Le nostre principali attività in Malawi

  • HIV/AIDS

    Dall’inizio dell’epidemia nel 1981, si calcola che l’HIV abbia causato nel mondo oltre 35 milioni di decessi e che circa 70 milioni siano state le persone contagiate.

    Scopri di più
  • Tubercolosi

    La Tubercolosi è una delle principali cause di mortalità per malattie infettive a livello globale. Un terzo della popolazione mondiale ospita il bacillo della tubercolosi (Tb) allo stato di latenza.

    Scopri di più

Condividi con un amico