ANCORA VITTIME IN SIRIA. 
Sulle vittime dell’attacco a Khan Sheikhun ci sono sintomi da esposizione a sostanze chimiche, come il gas sarin e il cloro. Stiamo fornendo farmaci e antidoti per curare i pazienti.
Da sei anni la Siria è intrappolata nella morsa di un terribile conflitto che ormai non risparmia nessuno. Le persone sono in condizioni estreme e lottano per sopravvivere, e noi dobbiamo sempre essere pronti a fornire loro assistenza medico-umanitaria.

Aiutaci ad affrontare crisi umanitarie come questa.
FAI ORA UNA DONAZIONE