Medici Senza Frontiere

 
 
Guinea

Epidemia di Ebola: MSF lancia risposta d'emergenza

Repubblica Centrafricana

Un anno di violenza continua

Sud Sudan

15.000 persone fuggono dagli scontri nell'Upper Nile State

Dona on-line
Diventa sostenitore regolare
 
È online il bilancio 2012 di Medici Senza Frontiere
 
 
MSF - Missione Italia cerca:
Psicologo - Sicilia
 

Ebola in Guinea - Guariti i primi pazienti, ma l'emergenza continua

11/04/2014

I primi pazienti che hanno sconfitto il virus dell’ebola sono stati dimessi dai centri dMSF in Guinea. Ma l’emergenza continua, gli ultimi dati ufficiali parlano di 101 decessi e 157 sospetti e l’organizzazione medico-umanitaria sta rafforzando la propria azione. Per supportare l’emergenza, MSF lancia una raccolta fondi tramite il proprio Fondo Emergenze, chiedendo l’aiuto di tutti nel fermare l’epidemia. Per contribuire: www.msf.it/emergenzaebola, numero verde 800-99-66-55, conto corrente postale n. 87486007.

MSF denuncia la decisione delle autorità greche di detenere i migranti a tempo indefinito

08/04/2014

La decisione delle autorità greche di detenere i migranti a tempo indefinito, finché non vengano costretti al rimpatrio o non accettino il rimpatrio volontario, è un’altra terribile prova di come la Grecia stia adottando trattamenti ancora più duri per i migranti.

Lo denuncia oggi MSF. La decisione, basata su un recente parere del Consiglio Legale dello Stato greco, peggiora ulteriormente le già disperate condizioni di migliaia di migranti in Grecia.

Genocidio in Ruanda - Il dibattito e i dilemmi all'interno di MSF analizzati vent'anni dopo

07/04/2014

Vent’anni dopo il genocidio in Ruanda, MSF pubblica per la prima volta i propri casi studio “Speaking Out”. Il primo caso studio “Il Genocidio dei Tutsi ruandesi, 1994” descrive la reazione di MSF quando si è trovata di fronte allo sterminio sistematico dei Tutsi ruandesi tra l’aprile e luglio del 1994.

 Si stima che in 100 giorni 800.000 persone abbiano perso la vita. La lenta reazione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite nel definire questo massacro “genocidio” ha ritardato l’intervento di dieci settimane mentre centinaia di migliaia di ruandesi perdevano la vita.

MSF alla Grecia: “Stop alla detenzione sistematica e prolungata dei migranti”

02/04/2014

La prolungata e sistematica detenzione dei migranti e richiedenti asilo in Grecia sta avendo conseguenze devastanti sulla loro salute e sulla loro dignità: è l’allarme lanciato oggi da MSF.

Con la Grecia attualmente alla Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, MSF chiede al governo greco e all’UE di non continuare a ignorare queste pratiche inaccettabili e le loro serie conseguenze mediche e umanitarie.

Medici Senza Frontiere Onlus - via Magenta 5, 00185 Roma
Tel 06 88806000 - Fax 06 88806020 - E-mail msf@msf.it
CF 97096120585

Altri siti di MSF nel mondo